luglio 27, 2007

Forkare un kernel, uccidere un sistema operativo e rivoluzionare il Desktop

Posted in News a 4:07 am di debianotix

Segnalo questo interessante articolo che porta qualche spunto di interessante discussione da un’intervista all’oramai ex kernel developer Con Kolivas, famoso per le sue patch al kernel (-ck, i musicisti che stanno leggendo sicuramente le conosceranno), dove si ipotizza una soluzione per portare Linux sul Desktop ai livelli che gli competono, un fork del kernel esclusivamente dedicato all’ambiente domestico, nell’articolo si evidenziano i tanti problemi attuali del kernel nel gestire aspetti che per esempio in Windows XP non danno alcun grattacapo (ad esempio su XP non è necessario usare un kernel low-latency per produrre musica ed avere prestazioni decenti), e del fatto che molti sviluppatori del kernel sono a libro paga delle aziende e quindi la priorità è migliorare le performances su Server e Database. L’idea secondo me non è malvagia, anche perchè il kernel è diventato parecchio “ciccione”, resta da vedere chi avrebbe voglia di seguire un ramo del kernel diverso…magari proprio Kolivas…chissà…e se fosse anche GPL3??? vabbè…andiamo a dormire che è tardi….;-)

Annunci

8 commenti »

  1. Paolo said,

    non vedo perchè non rilanciare lo sviluppo di microkernel…un fork di hurd o minix ad esempio…linux è destinato ad crollare su se stesso se continua così…con macchine un po’ datate già non conviene ricompilarsi il kernel per il tempo impiegato

  2. divilinux said,

    e se fosse anche GPL3??? vabbè…andiamo a dormire che è tardi….;-)
    LOL
    🙂

  3. debianotix said,

    Ciao Divilinux! è un onore leggere tuoi commenti qui! complimenti per il tuo blog!

  4. […] Forkare un kernel, uccidere un sistema operativo e rivoluzionare il Desktop Segnalo questo interessante articolo che porta qualche spunto di interessante discussione da […] […]

  5. Daniele said,

    Un fork? 🙂 Non ce la faranno mai…

  6. CLint said,

    @paolo
    a detta di linus un microkernel, dal punto di vista della responsività e della velocità non rende come quello attuale. Probabilmente le cose cambieranno con la diffusione dei multicore.
    Perche’ fare un fork di hurd? da quello che ne so nessuno si lamenta con hurd, bisogna solo svilupparlo. Adesso e` inusabile, se non a livello accademico.

    @divilinux
    Se non sbaglio quando si fa un fork la licenza deve rimanere la stessa, quindi se lo si fa quando il kernel è gpl2, restera` gpl2.

    Correggetemi se ho detto gasparrate.
    Ciao

  7. Anonimo said,

    No, se la licenza lo permette si può anche cambiare completamente tipo, per la GPL2 se non sbaglio si può usare quella o una versione superiore, come la 3, un altro esempio è Beryl, fu rilasciato sotto GPL nonostante Compiz non lo fosse, quindi…un fork GPL3 è possibilissimo, ma trattandosi di una mole gigantesca di codice dubito che qualcuno se ne prenderà mai la briga…secondo me il prossimo progetto a essere forkato sarà CUPS…

  8. @Anonimo 7:

    per la GPL2 se non sbaglio si può usare quella o una versione superiore

    se e solo se, nel disclaimer apposto in ogni sorgente (e in una sezione apposita del programma interattivo) è specificata la clausola or, at your option, any later version.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: